calligaris

Cento anni, un evento nel segno del futuro

Grafica rossa e bianca con

settore

Design

Strumenti

Concept e immagine coordinata, supervisione e coordinamento, allestimenti site-specific, spettacolo teatrale, catering stellato, cadeau, stampa e PR, segreteria organizzativa, produzione contenuti

Descrizione

 

Nata nel 1923, Calligaris, tra le aziende simbolo della regione Friuli-Venezia Giulia nel mondo, la sera del 20 novembre 2023 è diventata protagonista di un evento celebrativo senza eguali.

Cent’anni di storia nel segno del futuro, questo il nome dell’evento che ha accolto quasi mille persone, tra autorità, personalità dello spettacolo e collaboratori dell’azienda, all’interno della prestigiosa location del Teatro Giovanni da Udine, tra allestimenti, un’opera teatrale originale e una food experience d’eccezione.

Concept e immagine coordinata

 

Così come da materie prime imprescindibili quali paglia e legno, ha avuto origine la prima seduta di Calligaris, parole essenziali e significative, intrecciate finemente tra loro, sono diventate concept e naming dell’evento: Cent’anni di storia nel segno del futuro.

Titolo e immagine coordinata, diventano dunque caposaldi di comunicazione della celebrazione, in una rievocazione visiva e concettuale del percorso aziendale che mette insieme più elementi, rendendo protagoniste Marocca (1923) e Adel (2023), due sedute simbolo di una storia che attinge al passato, che è presente e va in direzione del futuro.

L'immagine è un poster a tema bianco e rosso per la celebrazione del centenario di Calligaris. Include un design minimalista della sedia, dettagli dell'evento per il Teatro Nuovo Giovanni da Udine del 20 ottobre 2023 e un testo che evidenzia un secolo di storia nel segno del futuro.

Supervisione e coordinamento

 

Realizzare la celebrazione del centenario di un’azienda del calibro di Calligaris, significa diventare non solo il punto di riferimento della committenza, ma di un gran numero di expertise necessarie alla “messa in opera” dell’evento stesso.

La pianificazione della serata è un processo di selezione, organizzazione, coordinamento e gestione dei team di lavoro e di fornitori, in un gioco di squadra complesso che coinvolge diverse aziende e le relative professionalità.

Dai performer, ai testimonial, dal catering, ai tecnici: le modalità di intrattenimento, la costruzione del palinsesto della serata, la direzione nella produzione dei contenuti e la definizione delle tematiche di entertainment sono stati elemento fondamentale per il successo dell’evento.

Allestimenti site-specific

 

Non poteva che essere il Teatro Giovanni da Udine la location per il centenario di Calligaris: un pezzo della città che cambia, del tempo che evolve, delle arti che da sempre rappresentano l’uomo e che, per l’occasione, si è trasformato.

Illuminato all’esterno da proiezioni di luce e di videomapping nel colore iconico di Calligaris, il teatro è diventato palcoscenico per allestimenti indoor e outdoor, con rivestimenti brandizzati e backdrop, un tappeto rosso all’ingresso per accogliere gli ospiti, un’esposizione museale con sedute iconiche dell’azienda affiancata ad oggetti simbolo del design italiano e internazionale, ma anche un’imponente installazione realizzata per l’occasione dagli artisti del Centro Friulano Arti Plastiche.

SPETTACOLO TEATRALE

 

Lo spettacolo di prosa, musica e danza scritto e diretto per l’occasione dal noto regista friulano Massimo Somaglino, è stato cuore pulsante della serata.

Un’opera prima, originale, in quattro atti, che ha visto esibirsi sul palco del Teatro oltre cinquanta artisti tra attori, ballerini, musicisti, cantanti dando vita ad un emozionante racconto di cento anni di storia italiana, arricchito da una scenografia virtuale di grande impatto.

A coronare il tutto, la partecipazione straordinaria di una voce narrante tra le più amate e riconoscibili del nostro paese: Luca Ward.

CATERING STELLATO

 

Inaugurata con un delizioso aperitivo di benvenuto nel foyer, dopo lo spettacolo, la serata è continuata, con un’esclusiva cena non placée realizzata dallo chef patron del ristorante stellato Agli Amici, Emanuele Scarello, che per l’occasione ha realizzato degli identitari e raffinati piatti che hanno esaltato la tradizione culinaria friulana.

Un folto gruppo di persone è raccolto attorno ad un tavolo rettangolare con una torta rossa. Alcune persone applaudono e altre scattano foto con i loro telefoni. L'ambientazione appare formale e la folla comprende persone in giacca e cravatta.

CADEAU

 

Per un evento di questa portata, non potevano mancare cadeau per omaggiare tutti gli ospiti.

E per creare un oggetto degno di questo grande traguardo, è stato coinvolto il Maestro Giorgio Celiberti, rinomato esponente della scultura e pittura friulana nel mondo, che per l’occasione ha realizzato una stele celebrativa ed una serie limitata e numerata di stampe.

A questo, come omaggio finale dedicato a tutti i partecipanti, il ricordo con un dettagliato servizio fotografico e la realizzazione di un video celebrativo creato ad hoc: “ultimo” tassello di un grande progetto di comunicazione pensato per restare nella memoria delle persone, oggi e per i cento anni avvenire.

Una borsa regalo rossa con un disegno bianco
Un allestimento con un set commemorativo per i 100 anni di Calligaris. Il set comprende una cartellina rossa, una targa decorativa con disegni astratti e gli anni

STAMPA E PR

Accanto ad autorità e personaggi della scena politica italiana, un folto gruppo di giornalisti sia regionali che nazionali che con interviste ufficiali hanno poi popolato i canali tv e i quotidiani della regione.
Tre uomini conversano davanti a un muro con un logo che celebra il

Produzione contenuti

 

Un evento come quello di Calligaris non capita tutti i giorni. Per rendere questa serata ancora più memorabile, oltre alla naturale presenza di giornalisti, emittenti locali e personalità dello spettacolo, è stato coinvolto un team di videomaker e fotografi per immortalare ogni istante di Cento anni di storia nel segno del futuro, tra momenti d’incontro, di festa e condivisione.

A suggellare il tutto, come omaggio finale dedicato a tutti i partecipanti, la realizzazione di un video celebrativo. “Ultimo” tassello di un grande progetto di comunicazione pensato per restare nella memoria delle persone, oggi e per i cento anni avvenire.